Puglia da Oscar – Il servizio del TG5

La regione più bella del mondo? Beh, ce l’abbiamo nel tacco, a casa nostra,  la Puglia. Dal Gargano alla Valle d’Itria,  dove vanno a sposarsi star hollywodiane e marajah per foto ricordo con sfondi cinematografici: i trulli di Alberobello, Ostuni, Trani o Polignano.  Giù fino al Salento con i suoi giochi di luce sulla pietra leccese. Il risultato sono i 300 film girati in puglia negli ultimi anni. Una manna per far conoscere la regione nel mondo e’ stato spiegato alla Bit, la Borsa Internazionale del Turismo.

A celebrare la Puglia le classifiche di Tripadvisor che registrano il boom di interesse dei turisti, 5 volte tanti quelli che visitano la Sardegna, con l’8,5% di stranieri in più rispetto all’anno scorso, ormai un quinto del  totale. Per National Geographic e Lonely planet, e’ destinazione di valore superiore, Terra magica per il New York Times, fra i 15 posti da visitare prima che diventino famosi per  Huffington Post. Tanto piu’ che (scriveThe Guardian) il mare e’ imperdibile che sia quello di Castro, Otranto o Santa Cesarea sull’Adriatico o quello di Leuca o Gallipoli sullo Ionio.

Insomma all’estero hanno puntato i riflettori su una terra da esperienze ritenute uniche per  la sua realta’ rurale e moderna, i  castelli e le cattedrali, l’enogastronomia. E poi l’arte, la cultura, il trionfo del barocco come testimoniato nelle immagini girate per noi da Paolo Laku anche del Duomo di Lecce, il set preferito di Oztpeteck. E i borghi. Molti sorprendenti,come quello medioevale di Vaste di Poggiardo, 800 anime, un’atmosfera da Italia anni ’60, una piazza con un museo e parco archeologico messapico di venti ettari. Le scenografie non mancano. Gli incentivi alle produzioni neppure. Il risutato e’ un boom da Oscar.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!